Euractiv Italia ha intervistato Laura Castelli, già viceministra dell’Economia nei governi Conte 1 e 2 e nel governo Draghi e candidata per la lista “Libertà” di Cateno De Luca in tutte le circoscrizioni per le prossime elezioni europee. La lista è sostenuta da 19 soggetti politici, tra cui Movimento per l’Italexit e Sud chiama Nord. Nell’intervista Castelli sottolinea che la lista “Libertà” ha messo insieme 20 punti “di libertà”, raccordando “molti mondi”, consapevoli che “pur essendo diversi tra di loro si sono messi e si sono voluti mettere d’accordo”. Alle critiche di coloro che sostengono che la lista contenga  un numero eccessivo di partiti con posizioni diverse, Castelli risponde che questa è “democrazia”, osservando che ultimamente “non c’è una grande voglia di ascoltare storie diverse dal politicamente corretto”.

Source