Abbiamo visitato la più grande fiera italiana dedicata al Giardino, inteso sia come spazio architettonico che come luogo in cui far crescere le piante, e abbiamo scoperto tanto Made in Italy e tanta qualità.

Ecco il nostro reportage della giornata trascorsa al MyPlant&Garden 2019

Abbiamo conosciuto i prodotti dedicati ai pavimenti sopraelevati di Eterno Ivica, le pietre luminose e sonore prodotte da Essenze di Luce, le tecnologie che consentono di avere semi più forti e più resistenti di ICL, le nuove idee architettoniche che scaturiscono dai prati in sintetico di Formula Prato, fino a idee per vasche esterne, superfici drenanti per evitare accumuli di pioggia e pozze, concept per barbecue di altissima qualità e ovviamente piante, tantissime piante.

Myplant & Garden è la più importante, completa e trasversale manifestazione professionale dell’orto-florovivaismo, del paesaggio e del garden in Italia. Si svolge ogni anno nel più grande polo fieristico d’Europa, Fiera Milano Rho-Pero.

Manifestazione in costante crescita e sviluppo, è diventata rapidamente il polo d’attrazione per tutti gli attori del comparto in Italia, guadagnando sempre maggiore credito, attenzione e mercato a livello internazionale.

Lo testimoniano i numeri record che, in soli 4 anni, hanno visto moltiplicarsi superficie espositiva, presenza di buyer internazionali selezionati, iniziative messe in campo, presenze nei padiglioni.

Myplant & Garden, l’unica manifestazione che propone e promuove tutta la filiera del verde attraverso i suoi 8 macro-settori (vivaifioridecorazioneediliziamacchinariservizitecnicavasi), intende ribadire a febbraio 2019 il proprio ruolo di grande agorà italiana del settore dal richiamo internazionale, favorendo la creazione di reti di relazioniincontri e affari, anche con la partecipazione di ordini professionali, associazioni, fondazioni, PPAA, imprese, editori, municipalizzate, collettive e consorzi d’impresa, enti e centri di ricerca.

Obiettivi di febbraio 2019 – quando si riuniranno nel più grande polo fieristico d’Europa i più importati attori dell’orto-florovivaismo, del paesaggio e del garden – sono far conoscere le novità del settore, promuovere i prodotti e i servizi innovativi, favorire i contatti più proficui, incentivare le occasioni di sviluppo economico, valorizzare le eccellenze produttive, stimolare il confronto tra made in Italy e resto del mondo, offrire occasioni di aggiornamento tecnico, tecnologico e professionale.

A Myplant si fa il mercato, si colgono, intuiscono e amplificano le tendenze e si fa tantissima cultura professionale e sociale del verde: la manifestazione è la finestra privilegiata da cui osservare e intercettare le economie del settore, ed è anche la cassa di risonanza e il motore delle istanze del comparto: il verde è benessere, salute, energia, cura, depurazione, mitigazione, assorbimento, economia, occupazione, qualità della vita, materia di progetto, pianificazione urbana, ricerca scientifica, sostenibilità…

Con l’intento di proseguire il proprio percorso di crescita, Myplant ed. 2019 darà ulteriore impulso alla ricerca e selezione di compratori e contractor internazionali, svilupperà nuovi temi formativi e informativi di stringente attualità per il mondo del verde, darà risalto al ritorno dei mercati floricoli italiani in fiera, esalterà il tema della decorazione, disporrà di aree speciale dedicate ai macchinari, alla progettazione del verde e al greenbuilding, consoliderà un’offerta espositiva sempre più completa e trasversale, davvero unica in tutta l’area mediterranea.

Myplant & Garden – International Green Expo è organizzata da VGroup con il supporto del Consorzio Myplant & Garden, formato da un ampio gruppo di aziende rappresentative del settore.

The following two tabs change content below.
Gianluca Orrù è scrittore, giornalista, produttore televisivo. Presidente di Tekla Television, fondata nel 2008, è alla quotidiana ricerca di belle storie da raccontare. Si appassiona di qualsiasi cosa abbia un minimo contenuto tecnologico, artistico, enogastronomico. Tifa per il Made in Italy e gli piacciono le cose difficili.

Commenti dalla Rete

Pin It on Pinterest